Home > Leggi news

Quando l’allergia nasce in ufficio

03 dicembre 2014
allergiaufficio

A volte i nemici si nascondono negli arredi e nei materiali di pulizia: meglio fare attenzione

A volte si presta una grande attenzione alle quattro mura domestiche, ma poi starnuti, naso chiuso e altri sintomi dell’allergia nascono in ufficio, specie per chi è allergico agli acari della polvere ma non solo. Ad esempio la presenza di poltrone che possono accumulare polvere, la moquette e altri fattori sono in grado di mettere a rischio il naso sensibile di chi è allergico. Allo stesso modo anche gli impianti di riscaldamento e condizionamento, se non adeguatamente controllati, possono ospitare allergeni che attraverso i condizionatori entrano nell’ambiente, facendo partire starnuti e naso chiuso. Il termosifone invece può rendere l’aria eccessivamente asciutta e quindi impedire l’azione di umidificazione delle vie respiratorie, facilitando l’infiammazione. Infine, sempre negli uffici, anche alcune sostanze chimiche usate per la pulizia o emesse da strumenti come le fotocopiatrici possono peggiorare i fastidi.

Tags:

Termine del mese
Allergene

Sostanza solitamente innocua per la maggior parte delle persone, ma che in talun...

Approfondisci

Il farmaco di automedicazione, contrassegnato da un bollino rosso che riporta la scritta “Farmaco senza obbligo di ricetta”, è un farmaco per l’acquisto e l’assunzione del quale non è necessaria la ricetta medica.

Copyright © Assosalute 2014 Via Giovanni da Procida 11, 20149 Milano - Tel. +39 02 34565324