Home > Leggi news

Il neonato? Un piccolo Einstein in potenza!

24 aprile 2015
bebe

Basta stimolare i piccoli cervelli… e poi è solo questione di allenamento! Sembra impossibile, eppure quando ha lanciato il primo vagito il neonato ha già a disposizione i circa 100 miliardi di cellule nervose che compongono il suo cervello. C’è anche chi dice che già pochi mesi dopo i neuroni comincino a ridursi di numero. Tuttavia, manca qualcosa, ovvero l’allenamento. Le sinapsi che legano le cellule sono ancora insufficienti, e quindi i messaggi da trasmettere viaggiano lentamente. In più la mielina, sostanza grassa che fa da “acceleratore” degli stimoli nervosi, non è ancora del tutto formata. Appena nato, quindi, il piccolo va stimolato con parole, carezze e baci. Sono questi gli strumenti che consentiranno al suo cervello di crescere, non in termini di numero di cellule ma di capacità!

Tags:

Termine del mese
Reflusso gasto-esofageo

La risalita, attraverso l'esofago, dell'acido contenuto nello stomaco....

Approfondisci

Il farmaco di automedicazione, contrassegnato da un bollino rosso che riporta la scritta “Farmaco senza obbligo di ricetta”, è un farmaco per l’acquisto e l’assunzione del quale non è necessaria la ricetta medica.

Copyright © Assosalute 2014 Via Giovanni da Procida 11, 20149 Milano - Tel. +39 02 34565324