Home > Leggi news

Che mal di pancia, quel pesce!

29 luglio 2015
Che mal di pancia, quel pesce!

Mangiare il pesce è una buona abitudine alimentare ma attenzione ai germi. Il pesce fa bene alla salute ma, affinché consumarlo ci porti solo benefici senza brutte sorprese a carico del nostro intestino, deve essere rapidamente refrigerato dopo la cattura. Altrimenti c’è il rischio di andare incontro ad una reazione del tutto simile a quella dell’allergia, soprattutto se si consumano tonni o sgombri freschi. Si chiama “avvelenamento da sgombroidi” ed è legato al fatto che le carni possono andare incontro a una rapida “invasione” da parte di germi che poi si trasmettono all’uomo. La conseguenze sono forti mal di pancia così come la comparsa di macchioline sulla pelle che ricordano quelle dell’orticaria. Per “ripulire” il corpo è necessario innanzitutto bere molto, poi, se necessario, ricorrere a farmaci antistaminici, disponibili senza obbligo di prescrizione che riducono i fastidi legati alla liberazione di istamina.

 

 

Tags:

Termine del mese
Fotofobia

Eccessiva sensibilità alla luce, causata da patologie oculari – in particolare i...

Approfondisci

Il farmaco di automedicazione, contrassegnato da un bollino rosso che riporta la scritta “Farmaco senza obbligo di ricetta”, è un farmaco per l’acquisto e l’assunzione del quale non è necessaria la ricetta medica.

Copyright © Assosalute 2014 Via Giovanni da Procida 11, 20149 Milano - Tel. +39 02 34565324