Home > Leggi news

Troppo tablet e la schiena fa “ahi”!

17 dicembre 2015
microsoft tablet schiena

Attenti alla postura: per contrastare i sintomi, semaforo verde per i farmaci di automedicazioneSe soffrite spesso di mal di schiena, lombalgie o dolori al collo, attenzione alle overdose informatiche. Anche se utilizzate i tablet. Se non seguite qualche semplice regola preventiva e obbligate testa e collo a chinarsi verso il basso per assicurare la lettura, siete più a rischio. A dirlo è una ricerca che ha coinvolto 15 utilizzatori di tablets. Lo studio è stato condotto da studiosi dell’Università di Harvard, del Brigham and Women’s Hospital e della Microsoft ed è stato pubblicato su “Work: Journal of Prevention, Assessment and Rehabilitation”. Il problema dei tablets sarebbe collegato alla particolare posizione della testa e del collo. Secondo quanto riporta Jack Dennerlein, coordinatore della ricerca, in confronto al classico desktop del computer l’impiego dei tablet sarebbe associato ad una maggior flessione della testa e del collo, con conseguente maggior rischio di tensione muscolare nelle aree in questione. Normalmente, infatti, la scrivania su cui si appoggia il PC e la sedia vengono posti in posizione ergonomica, consentendo di mantenere una posizione sufficientemente eretta del capo. Con i dispositivi portatili, invece, occorre sempre adattarsi all’ambiente in cui ci si trova, magari in sala d’aspetto in stazione o in aeroporto o sul bus, e appoggiandolo sulle gambe si può favorire un eccessiva flessione del collo per seguire quanto avviene sullo schermo. Per ridurre i rischi, in ogni caso, basterebbe aprire il tablet con una giusta angolazione, tale da evitare l’eccessivo piegamento di testa e collo. Infatti, la prima regola per evitare dolori articolari e muscolari è quella di abituarsi a tenere una postura corretta che non metta sotto sforzo il collo. In ogni caso, se avete qualche dolore, e problemi di mobilità del collo e potete affrontarli adeguatamente con i farmaci di automedicazione che rappresentano un valido supporto nel risolvere l’infiammazione e il dolore che l’accompagna. Senza dimenticare la prevenzione.

 

 

Tags:

Termine del mese
Sclerosi

Aumento di consistenza di un organo, o di una struttura anatomica, dovuto ad un ...

Approfondisci

Il farmaco di automedicazione, contrassegnato da un bollino rosso che riporta la scritta “Farmaco senza obbligo di ricetta”, è un farmaco per l’acquisto e l’assunzione del quale non è necessaria la ricetta medica.

Copyright © Assosalute 2014 Via Giovanni da Procida 11, 20149 Milano - Tel. +39 02 34565324