Home > Leggi news

PRONTI PER LE ABBUFFATE NATALIZIE? ATTENZIONE PERO’ AI DISTURBI GUASTAFESTE! I CONSIGLI DI ASSOSALUTE

15 dicembre 2016
PRONTI PER LE ABBUFFATE NATALIZIE? ATTENZIONE PERO’ AI DISTURBI GUASTAFESTE
E’ quasi agli sgoccioli il conto alla rovescia che ci separa dalle festività natalizie. Ormai è tutto pronto: l’albero addobbato, il presepe illuminato e, ovviamente, la tavola pronta ad essere imbandita con ogni squisito manicaretto.
 
Ricette tipiche, molto spesso gustosissime, il più delle volte ipercaloriche e troppo condite, servite spesso in porzioni abbondanti. Un girone infernale di peccati di gola che, a breve, ci risucchierà con le sue spezie, i bis annessi e alcuni insidiosi disturbi “guastafeste” che possono minare la serenità delle nostre feste.
 
A chi non è mai successo di avvertire un certo bruciore dopo il fritto del cenone di Natale? O di sentirsi appesantito dopo l’ennesimo boccone di pandoro al termine di un pasto abbondante?  
 
Quando si mangia di più rispetto al solito, esagerando con zuccheri e grassi, il nostro stomaco ci trasmette segnali di malessere tramite una serie di fastidiosi sintomi - cattiva digestione, bruciore, nausea, pesantezza e gonfiore - che possono essere tranquillamente gestiti ed evitati per trascorrere un sereno Natale.
 
Il primo dei consigli utili di Assosalute - Associazione nazionale farmaci di automedicazione  - per non dover fare i conti con i tipici malesseri natalizi è sempre la prevenzione: invece di imporsi il classico digiuno “rigenerante” post Epifania, moderatevi nelle quantità, non esagerate con le porzioni e con le calorie superflue, pur non rinunciando ai piaceri della tavola. Se, poi, si è così fortunati da potersi concedere qualche giorno di riposo, non va tralasciato il movimento: il periodo natalizio non deve impigrire troppo, poiché le ferie possono coincidere anche con un momento utile per praticare un po’ di sport o anche solo per fare delle lunghe passeggiate “digestive”.
 
Se, tuttavia, qualche disturbo allo stomaco o all’intestino si presenta all’improvviso, un importante aiuto può venire dai farmaci da banco per contrastare gli effetti debilitanti di: pancia gonfia, pesantezza, acidità di stomaco, nausea, reflusso gastrico e stitichezza.
 
Perché la salute è il miglior regalo da trovare sotto l’albero!

Tags:

Termine del mese
Fotofobia

Eccessiva sensibilità alla luce, causata da patologie oculari – in particolare i...

Approfondisci

Il farmaco di automedicazione, contrassegnato da un bollino rosso che riporta la scritta “Farmaco senza obbligo di ricetta”, è un farmaco per l’acquisto e l’assunzione del quale non è necessaria la ricetta medica.

Copyright © Assosalute 2014 Via Giovanni da Procida 11, 20149 Milano - Tel. +39 02 34565324