Home > Leggi news

Per la digestione lenta, una foglia d’alloro

28 aprile 2017
Per la digestione lenta una foglia d alloro
Le nostre nonne usavano le foglie d’alloro per insaporire i piatti, ma non solamente per un problema di gusto. La vecchia cultura contadina ricorda infatti che le sostanze presenti nell’alloro possono essere di grande aiuto per chi ha problemi legati alla dispepsia, ovvero alla digestione lenta, che soprattutto in questa stagione, diventa una minaccia per il benessere.
Ricordato che i farmaci di automedicazione possono aiutarci a vincere questo ed altri disturbi collegati, come ad esempio il meteorismo o la sensazione di tensione dello stomaco, proviamo allora a capire quanto l’alloro ci può aiutare. I meccanismi d’azione di questo semplice rimedio sono legati a componenti presenti nelle foglie che possono avere un’azione utilissima per digerire correttamente. Ad esempio la foglia d’alloro è in grado di stimolare gli enzimi gastrici e quindi facilitare il processo digestivo. La cattiva digestione
Allo stesso modo un infuso con foglie d’alloro, così come il classico decotto, possono facilitare il contrasto al meteorismo e alla sensazione di tensione dello stomaco legata all’eccessiva aria che si forma nel tubo digerente. Prepararlo è facile. Basta mettere due o tre foglie d’alloro in una ridotta quantità di acqua (un bicchiere) e poi portarlo a ebollizione per alcuni minuti.
Buona digestione.

Tags:

Termine del mese
Parodontite

Infezione dei tessuti parodontali, che determina una perdita d'attacco dei denti...

Approfondisci

Il farmaco di automedicazione, contrassegnato da un bollino rosso che riporta la scritta “Farmaco senza obbligo di ricetta”, è un farmaco per l’acquisto e l’assunzione del quale non è necessaria la ricetta medica.

Copyright © Assosalute 2014 Via Giovanni da Procida 11, 20149 Milano - Tel. +39 02 34565324