Home > Leggi news

Il sonno perso non si recupera davvero la domenica….

05 ottobre 2017
sonno_perso

Per chi durante la settimana fa di abitudine le ore piccole, per motivi di lavoro o di svago, è soggetto ad una carenza di sonno che col tempo può diventare fastidiosa per la salute e dare il via a disturbi del sonno e, in alcuni casi al manifestarsi di insonnia cronica.  Dormire male e poco può avere un impatto significativo, quindi, sullo stato di salute generale e la qualità della vita. A tutti è capitato di dormire meno e di cercare di “recuperare” il sonno perso nel fine settimana. Se in tal modo ci sembra di riprenderci dalla stanchezza accumulata, ciò non significa che si recuperino davvero al 100% i benefici del riposo mancato, soprattutto se si dorme troppo poco per abitudine. Si è, completamente fuori strada se si pensa di recuperare le ore non dormite  facendo vere e proprie “overdose” di sonno la domenica. Infatti, non è possibile recuperare  completamente l’eventuale debito che si ha con il proprio corpo in termini di riposo,  per quanto riguarda le capacità del cervello di ripulirsi della “sporcizia” che ha accumulato ed eliminare quanto non serve. Perché il cervello possa svolgere al meglio questa funzione necessaria a garantire l’efficienza delle capacità cognitive nel corso delle ore di veglia, è fondamentale dormire con regolarità, una giusta quantità di ore ogni notte (la media è otto, ma ognuno poi ha ritmi personali che variano con il tempo e con l’età). Se dormire poco  può generare problemi di concentrazione, stanchezza e irritabilità, anche dormire troppo, sfruttando le giornate in cui si ha la possibilità di farlo ma può addirittura contribuire a “sfasare” l’orologio biologico che ci regola con la conseguenza che, proprio quando vorremmo e dovremmo sentirci più riposati e rilassati, avvertiamo una sensazione di malessere.
pennichella dopo il pranzo

Tags:

Termine del mese
Dispepsia

Termine che definisce la sensazione di digestione lenta, laboriosa e comunque di...

Approfondisci

Il farmaco di automedicazione, contrassegnato da un bollino rosso che riporta la scritta “Farmaco senza obbligo di ricetta”, è un farmaco per l’acquisto e l’assunzione del quale non è necessaria la ricetta medica.

Copyright © Assosalute 2014 Via Giovanni da Procida 11, 20149 Milano - Tel. +39 02 34565324