Home > Leggi news

Cavolo e fragole per un pieno di vitamina C

06 aprile 2018
Cavolo e fragole per un pieno di vitamina C

In questo periodo i virus circolano. Eccome! Sono spesso i responsabili di fastidi come raffreddori, mal di gola e qualche linea di febbre. Per la prevenzione, come di inverno, occorre puntare sulla vitamina C, ma è finita la stagione delle arance fresche. Nessun problema e non solo perché le arance non sono l’alimento più ricco in assoluto di questo composto. Ma , come ci insegnano le nostre nonne, sono disponibili numerosi altri frutti e ortaggi ricchi di vitamina C: i nostri vecchi, ad esempio consumavano spesso il cavolo, preparato in diversi modi. Teniamo presente che questo alimento è valido per l’alimentazione primaverile, che ci prepara a metterci in forma per l’estate. Cento  grammi di cavolo contengono circa 128 milligrammi di vitamina C, più di un’arancia, specie se non è particolarmente rossa, e 25 calorie. Altrettanto utili sono le fragole, il frutto primaverile per eccellenza: una fragola “corposa” ne contiene circa 100 milligrammi, e le calorie sono poche. Non dimenticate poi la frutta esotica. Il mango contiene circa 122 milligrammi di vitamina C e 65 calorie per 100 grammi, e il kiwi, ormai coltivato anche da noi, è uno degli alimenti più ricchi di questa vitamina, che ci aiuta a proteggerci dai virus.

Il peperone ti salva le gambe

Tags:

Termine del mese
Fotofobia

Eccessiva sensibilità alla luce, causata da patologie oculari – in particolare i...

Approfondisci

Il farmaco di automedicazione, contrassegnato da un bollino rosso che riporta la scritta “Farmaco senza obbligo di ricetta”, è un farmaco per l’acquisto e l’assunzione del quale non è necessaria la ricetta medica.

Copyright © Assosalute 2014 Via Giovanni da Procida 11, 20149 Milano - Tel. +39 02 34565324