Home > Leggi news

Memoria in tilt? Fate una corsa!

12 aprile 2018
memoria in tilt, fate una corsa
Lo stress, si sa, è nemico della salute. Non ci riferiamo ovviamente alla tensione emotiva che ci aiuta a sostenere un colloquio di lavoro o magari a fronteggiare un impegno professionale, ma a quello stato che si mantiene nel tempo e che ci porta a sentirci sempre stanchi, giù di morale e magari più esposti a piccoli problemi di salute. Lo stress cronico, in qualche modo, “sfianca” l’organismo e addirittura mette in difficoltà la memoria. Per questo, non va mai dimenticato che le buone abitudini sono fondamentali. Per chi si sente giù di tono e ogni tanto tende a perdere qualche ricordo, in questo senso, un consiglio utile arriva da una ricerca condotta alla Brigham Young University, pubblicata su Neurobiology of Learning and Memory. Secondo lo studio la corsa regolare (e senza esagerare chiedendo troppo all’organismo) potrebbe risultare un’utile contromisura per dare una scossa alla memoria. L’effetto positivo sarebbe legato al “potenziamento a lungo termine” delle attività cerebrali che si può monitorare studiando l’attività dell’ippocampo, la regione del cervello che entra in gioco proprio nella gestione dei ricordi. Gli scienziati americani hanno preso in esame due popolazioni di topi, una di sedentari e una di animali molto attivi fisicamente. I secondi sono arrivati a correre mediamente circa cinque chilometri al giorno per un mese. Alla fine di questo periodo, tutti gli animali sono stati sottoposti a diversi stimoli stressanti, dal nuoto in acqua fredda fino alla permanenza su una piattaforma lontana da terra o addirittura all’azione di piccoli stimoli elettrici. Dopo l’esposizione a questi meccanismi stressanti si è visto che gli animali “corridori” presentavano un potenziamento a lungo termine dei neuroni più efficace rispetto ai sedentari, con evidenti ripercussioni sulla memoria. Normalmente i ricordi si creano e si formano attraverso nuove sinapsi, ovvero collegamenti tra i neuroni, che si sviluppano nel tempo. Queste processo viene però alterato quando siamo sottoposti ad uno stress prolungato: grazie alla corsa, così come ad altre attività fisiche che inducono uno sforzo aerobico simile, si può quindi pensare di “controbilanciare” l’effetto negativo che lo stress ha sul cervello.  Insomma: cercare di avere uno stile di vita sano anche facendo regolarmente sport può permetterci di giocare d’anticipo nel combattere lo stress e piccoli problemi di salute che può portare.un insalata al giorno

Tags:

Termine del mese
Congestione

Termine generico che caratterizza un accumulo di elevate quantità di sangue in u...

Approfondisci

Il farmaco di automedicazione, contrassegnato da un bollino rosso che riporta la scritta “Farmaco senza obbligo di ricetta”, è un farmaco per l’acquisto e l’assunzione del quale non è necessaria la ricetta medica.

Copyright © Assosalute 2014 Via Giovanni da Procida 11, 20149 Milano - Tel. +39 02 34565324