Home > Leggi news

Mestruazioni dolorose? Il ruolo dell'inquinamento

31 maggio 2018
Mestruazioni dolorose Occhio all’inquinamento

Giorni difficili, quelli delle perdite mestruali, soprattutto per chi soffre di dismenorrea. Le mestruazioni dolorose sono un problema molto diffuso, soprattutto tra le giovani donne. Per fortuna le contromisure esistono, anche per contrastare gli altri fastidi che possono peggiorare la situazione generale, come il gonfiore che si localizza soprattutto agli arti e all’addome.
Oggi però la scienza aggiunge un tassello in più al mosaico delle conoscenze. Per chi ha mestruazioni particolarmente dolorose, oltre a controllare i disturbi correlati alla dismenorrea, sarebbe importante considerare anche le condizioni ambientali.
Strano a dirsi, infatti, ma anche l’inquinamento atmosferico avrebbe un ruolo nel peggiorare i sintomi della dismenorrea.
A dire che la qualità dell’aria potrebbe avere un impatto sul ciclo mestruale delle giovanissime è una ricerca americana, che oltre a fare il punto sul dolore contribuisce a spiegare anche con il fattore inquinamento eventuali irregolarità.
La ricerca, apparsa su Human Reproduction, ha valutato l’esposizione all’inquinamento ambientale e le possibili irregolarità mestruali in una popolazione di giovani tra i 14 e i 18 anni, prendendo i dati dal principale studio americano sulla salute delle donne.
Gli studiosi, guidati da Shruthi Mahalingaiah, docente di Ostetricia e Ginecologia dell’Università di Boston, hanno poi confrontato i dati raccolti con quelli relativi all’inquinamento dell’aria tratti dalla U.S. Environmental Protection Agency. 
Lo studio non dimostra un preciso rapporto causa-effetto, ma mette in luce un potenziale rapporto tra il ciclo mestruale e la presenza di particolato nell’aria, peraltro già rivelatasi fattore in grado di influire sulla situazione ormonale.
Per ora si tratta solo di una prima osservazione, ma conviene tenere presente anche questo fatto. In caso di alterazioni dei cicli o di mestruazioni dolorose, oltre a cercare di controllare i fastidi con i farmaci di automedicazione ad azione antidolorifica e antinfiammatoria che consentono di dare sollievo “in quei giorni”, potrebbe essere una buona idea fare una bella passeggiata in campagna.

L’organismo (e non solo gli ormoni) vi ringrazierà!

Tags:

Termine del mese
Collutorio

Particolare medicinale che si impiega per il trattamento delle alterazioni delle...

Approfondisci

Il farmaco di automedicazione, contrassegnato da un bollino rosso che riporta la scritta “Farmaco senza obbligo di ricetta”, è un farmaco per l’acquisto e l’assunzione del quale non è necessaria la ricetta medica.

Copyright © Assosalute 2014 Via Giovanni da Procida 11, 20149 Milano - Tel. +39 02 34565324