Home > Leggi news

Hai mai pensato a come lavi i denti?

21 giugno 2018
Hai mai pensato a come lavi i denti
Le gengive soffrono. L’alito si fa pesante, apparentemente senza motivo e nonostante l’attenzione agli alimenti. Qualche volta, improvvisamente e senza motivo, si “sente il sapore del sangue” in bocca e ciò accade perché il tessuto che circonda il dente è infiammato per la parodontite. Prima di fasciarsi la testa occorre sempre il parere del dentista, ma se vengono escluse particolari condizioni patologiche, per fronteggiare l’infiammazione gengivale e l’alito cattivo dobbiamo ricordare che molto dipende dalla nostre abitudini e che i farmaci di automedicazione sono davvero utili per contrastare i fastidi legati ai problemi del cavo orale.
Se i fastidi interessano le gengive e le mucose della bocca si può ricorrere ad antisettici e disinfettanti orali o ad analgesici e antiinfiammatori per somministrazione locale che permettono di alleviare il dolore e l’infiammazione.

Ma c’è un fattore che non dobbiamo mai dimenticare quando parliamo di salute della bocca: l’igiene quotidiana. E’ fondamentale pulire i denti dopo ogni pasto spazzolandoli per almeno due minuti grazie all’impiego di spazzolini “su misura” per lo stato della propria bocca cercando, se possibile di ridurre gli alimenti acidi e di pulire adeguatamente i denti dopo averli assunti.

Di fondamentale importanza  è l’utilizzare sempre il filo interdentale per eliminare eventuali residui di cibo che si sono depositati tra i denti e che possono danneggiare le gengive favorendo la proliferazione di germi e le condizioni favorevoli allo sviluppo di problemi ai denti. Inoltre, bisogna sempre spazzolare la lingua. Dimentichiamo spesso di pulirla, ma si tratta di un passaggio fondamentale nell’igiene orale, e non solo per contrastare l’alitosi ma anche per creare un ambiente “ottimale” per la salute della bocca. Per quanto riguarda lo spazzolino, la scelta deve essere sempre essere accurata.

Non è vero che occorra in ogni caso una setola particolarmente dura e che le superfici dentali vadano affrontate con un’energia “speciale”. Anzi cosi facendo si aumenta il rischio di lesioni al cavo orale. Occorre essere delicati ed è preferibile uno spazzolino medio, a meno che non esistano indicazioni specifiche che debbono venire dall’odontoiatra o dall’igienista dentale. Inoltre, controllate sempre lo stato di salute e pulizia del vostro spazzolino. La vostra bocca vi ringrazierà.

Tags:

Termine del mese
Piede d’atleta

Infezione fungina che interessa la pelle del piede, si localizza soprattutto neg...

Approfondisci

Il farmaco di automedicazione, contrassegnato da un bollino rosso che riporta la scritta “Farmaco senza obbligo di ricetta”, è un farmaco per l’acquisto e l’assunzione del quale non è necessaria la ricetta medica.

Copyright © Assosalute 2014 Via Giovanni da Procida 11, 20149 Milano - Tel. +39 02 34565324