Home > Leggi news

Vecchi segreti di un tempo se la lingua è sporca

28 dicembre 2018
Vecchi segreti di un tempo se la lingua e sporca
Quando la lingua è “sporca”, velata da una patina bianca, bisogna innanzitutto capire se qualcosa non funziona regolarmente nel processo digestivo, se si è esagerato con gli alimenti o se è in corso un’infezione. Poi occorre valutare se tutta la bocca sta bene. Si può quindi procedere a risistemare l’igiene orale prendendo appuntamento dal dentista e, come primo approccio, in caso di fastidi come gengiviti o parodontopatie curare l’igiene orale e fare ricorso a farmaci di automedicazione ad azione antisettica e antinfiammatorie. Tuttavia, un aiuto può venire anche dalla saggia cultura popolare, cui oggi la scienza dà ragione. Ad esempio sarebbe sempre utile, se la lingua è particolarmente “patinata”, ripulirla con bicarbonato di sodio ad uso alimentare posto sullo spazzolino da denti. In questo modo si possono “uccidere” i batteri che più frequentemente creano problemi in bocca, come lo Streptococco, ed anche i miceti, come la candida. Un altro rimedio utile, proprio per chi soffre di candida, sarebbe l’allicina contenuta nell’aglio. Magari mescolato ad olio d’oliva, uno spicchio d’aglio tritato potrebbe essere d’aiuto per “ripulire” la lingua.

Tags:

Termine del mese
Collasso

Condizione legata a diverse situazioni. Spesso si correla ad un calo della press...

Approfondisci

Il farmaco di automedicazione, contrassegnato da un bollino rosso che riporta la scritta “Farmaco senza obbligo di ricetta”, è un farmaco per l’acquisto e l’assunzione del quale non è necessaria la ricetta medica.

Copyright © Assosalute 2014 Via Giovanni da Procida 11, 20149 Milano - Tel. +39 02 34565324